• messprinzip2018_1046x850.jpg

Il principio degli ultrasuoni

I sensori ultrasonici hanno definito nuovi criteri di riferimento nella tecnica dell'automazione
 

Il principio degli ultrasuoni:

Il sensore ultrasonico emette ciclicamente un breve impulso acustico di alta frequenza. Quest'ultimo si propaga nell'aria alla velocità del suono. Quando incontra un oggetto, esso viene riflesso e raggiunge il sensore ultrasonico in forma di eco. Il sensore ultrasonico calcola quindi internamente la distanza dell'oggetto riflettente in base al margine di tempo compreso tra la trasmissione dell'impulso acustico e la ricezione del segnale d'eco.

Il principio degli ultrasuoni

Poiché la distanza dell'oggetto non viene determinata mediante una misurazione dell'intensità, bensì della durata del suono, i sensori ultrasonici possiedono un'eccellente soppressione dello sfondo.

Possono essere rilevati quasi tutti i materiali che riflettono il suono – indipendemente dalla tonalità. Neanche i materiali trasparenti o lamine sottili costituiscono un problema per i sensori ultrasonici.

I sensori ultrasonici microsonic permettono di misurare distanze da 20 mm a 10 m e, grazie alla misurazione della durata, sono capaci di rilevare il valore della misurazione con una risoluzione millimetrica. Alcuni sensori sono capaci di operare con una risoluzione di 0,025 mm.

I sensori possono eseguire le misurazioni sia in aria polverosa, come anche attraverso nebbia di colore. Nemmeno dei sottili depositi sul diaframma del sensore possono pregiudicare l'ottimale funzionamento dello stesso.

I sensori con zona cieca di soli 20 mm e un lobo acustico estremamente snello schiudono oggi possibili applicazioni completamente nuove: misurazioni di livello nei pozzetti di piastre microtiter e provette e la scansione di piccole bottiglie nell'industria di confezionamento possono essere effettuate senza problemi. Persino dei fili sottili possono essere riconosciuti in modo sicuro.

  • microsonicSensoren_IO-Link_1046x850.jpg
    Range of ultrasonic sensors 20 mm to 8 m measuring range
    Whoever reflects is detected. Liquid, solids, bulk material and more. Choose your ultrasonic sensors due to application, housing design, output stage and measuring range.
    Choose your ultrasonic sensor
  • teaser_micplus_ultraschallsensoren_1064x850.jpg
    mic+ ultrasonic sensors Measuring range 30 mm to 8 m.
    The mic+ ultrasonic sensors detect objects and distances in a measuring range from 30 mm to 8 m. The sensor in M30 threaded sleeve is equipped with a digital display showing the measured value output. The sensors are available with switching or analogue output and IO-Link interface.
    mic+ ultrasonic sensor family

Regolazione di bordo nastro

I sensori di bordo nastro a ultrasuoni bks sono di tipo a forcella e funzionano come barriera a una via. Essi vengono utilizzati per la regolazione del nastro ed emettono un segnale analogico da 0-10 V o 4-20 mA proporzionale alla posizione del bordo nastro.

Rilevamento etichette

Il sensore di etichetta esf-1 scannerizza con sicurezza materiali riflettenti ad elevata trasparenza, nonché etichette metallizzate ed etichette di qualsiasi colore. Il tempo di misura s'imposta automaticamente in funzione della potenza sonora necessaria.

Controllo di doppi fogli

rileva due o più fogli o giornali sovrapposti. La gamma di prodotti dbk+4 è particolarmente adatta per l'uso nelle macchine di lavorazione della carta quali macchine a foglio, stampanti, fotocopiatrici o macchine raccoglitrici. Con materiali più spessi, pannelli in plastica e cartoni ondulati grossolani, si utilizza il controllo di doppi fogli dbk+5.

Misurazione del livello

È possibile misurare livelli di riempimento compresi tra pochi millimetri e 8 metri. Si può scegliere tra sensori a ultrasuoni con una o due uscite di commutazione per la regolazione min./max. o con uscita analogica da 0 – 10 V e 4 – 20 mA. Con i sensori a ultrasuoni pico+TF , crm+ o hps+ , sono disponibili anche versioni resistenti ad attacco chimico.

Misurazione del livello in sovrappressione (6 bar)

possibile con i sensori hps+. I sensori sono, inoltre, resistenti all'attacco chimico e disponibili nelle versioni con due uscite di commutazione pnp o con uscita analogica e di commutazione.

Controllo qualità

in una macchina per confezionare. Per la rilevazione di oggetti in processi rapidi, è disponibile un'ampia gamma di sensori a ultrasuoni: i sensori a ultrasuoni zws- in custodia a parallelepipedo, i sensori sks- miniaturizzati, i sensori a ultrasuoni pico+ nel manicotto filettato M18 con testina angolare opzionale e interfaccia IO-Link i pms sensori ultrasonici in innovativo design lavabile e la famiglia di sensori lpc+ con 2 stadi di uscita e 4 distanze di scansione.

Riflettori

Il suono può essere deviato mediante un riflettore con superficie liscia e ad elevata impedenza acustica. A tale scopo, sono disponibili come accessori riflettori di 90°. Essi possono essere utilizzati proficuamente in condizioni di spazio ristretto.

Controllo di supporti di carico

Ogniqualvolta l'oggetto da scannerizzare assorba il suono o lo defletta a causa della propria forma o posizione nel supporto di carico, si dovrebbe utilizzare una soluzione con una barriera a riflessione o a due vie. In questo caso, viene posizionato un riflettore aggiuntivo dietro l'oggetto che deve essere effettivamente scannerizzato. Appena l'oggetto copre il riflettore, il sensore a ultrasuoni con uscita di commutazione e modalità finestra emette un segnale. L' lpc+ nell'alloggiamento filettato M18 è ideale per questo scopo.

Controllo livello e rilevamento oggetti

I sensori ad ultrasuoni, comò i pms in innovativo design, lavabile possono essere usati per un continuo rilevamento del livello e di oggetti su un nastro trasportatore. Quando il sensore rileva il livello minimo, la risposta sarà incrementata. Al contrario, quando il sensore rileva il livello massimo, l'unità di controllo ridurrà la risposta al fine di regolare il processo.